INAIL CERTIFICAZIONE E VERIFICA ATTREZZATURE: DAL 27 MAGGIO LA RICHIESTA DEI SERVIZI È ON-LINE

INAIL CERTIFICAZIONE E VERIFICA ATTREZZATURE: DAL 27 MAGGIO LA RICHIESTA DEI SERVIZI È ON-LINE

 SICUREZZA

INAIL CERTIFICAZIONE E VERIFICA ATTREZZATURE: DAL 27 MAGGIO LA RICHIESTA DEI SERVIZI È ON-LINE

 

L’Inail ha implementato la gestione informatizzata dei servizi di certificazione e verifica resi dall’Istituto alle diverse tipologie di utenti: a partire dal 27 maggio prossimo, infatti, sarà operativo il nuovo applicativo CIVA.

Si tratta di un servizio telematico messo a disposizione dall’Inail, grazie al quale i soggetti interessati potranno gestire i servizi di certificazione e verifica delle attrezzature; lo scopo è quello di consentire un’interlocuzione più agevole con l’utenza per la gestione delle diverse fasi delle procedure richieste.

Al momento il nuovo applicativo consente di richiedere on line i servizi più significativi; la restante parte dei servizi sarà oggetto di un secondo rilascio.

Nel dettaglio, vanno richieste utilizzando esclusivamente il servizio telematico CIVA le seguenti prestazioni:

  • la denuncia di impianti di messa a terra
  • la denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche
  • la messa in servizio e l’immatricolazione delle attrezzature di sollevamento
  • il riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli
  • le prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE
  • la messa in servizio e l’immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da cantiere
  • la messa in servizio e l’immatricolazione di apparecchi a pressione singoli e degli insiemi
  • l’approvazione del progetto e la verifica primo impianto di riscaldamento
  • le prime verifiche periodiche.

 

Vai alla Circolare

 

GUIDA TECNICO NORMATIVA AISEM SULLE SCAFFALATURE INDUSTRIALI

 

Rilasciato da AISEM (Associazione Italiana Sistemi di Sollevamento, Elevazione e Movimentazione) un “Position Paper” (in italiano) su “Scaffalature industriali: normative applicabili e consigli per una corretta fornitura” (Position Paper 1/2019). Alle istruzioni normative si aggiungono indicazioni sul corretto uso della scaffalatura e sui controlli che periodicamente devono essere fatti, se la struttura è esposta a condizioni di impiego particolari.

Maggiori Informazioni